Lerici e il super tapiro d'oro !

Lerici,portovenere,striscia la notizia,ecomostro,ecomostri,la spezia,scandali edilizi,peculato,costruzioni selvagge,abusi edilizi,orrori costruzioni,cementificazione,lega ambiente,ecologia,ecologisti,verde pubblicoLo specchio acqueo delimitato alle estremità dai due castelli di Lerici e San Terenzo forma un golfo naturale di incomparabile bellezza e, con la passeggiata che unisce i due borghi, costituisce il vanto paesaggistico di questo rinomato lembo di terra ligure.

Questa immaginaria "U" naturale, le cui estremità sono appunto le propaggini su cui sorgono i due castelli, vede esattamente al centro la spiaggia naturale della Venere Azzurra, con alle spalle la collina sempre della Venere Azzurra, una vasta area verde da cui si gode un panorama costiero che si può facilmente immaginare. (vedi foto in alto)

Nel lembo di terra tra la collina e la spiaggia è sorto da non molto un parcheggio comunale a raso abbastanza grosso, non particolarmente invasivo o deturpante e perlomeno destinato ad alleggerire la cronica scarsità di posti auto che affligge queste località da tempo blindate all'accesso (vedi vari post sull'argomento !).

Sino a qui quasi nulla di strano . . . ma l'incredibile sta per arrivare.

Su progetto della nota catena alberghiera MyHotel, non molto tempo fa l'amministrazione comunale decide di rinunciare al polmone verde ed allo splendido colpo d'occhio offerto dalla collina per permettere il completo sventramento della stessa (e quando scriviamo completo sventramento vuol dire proprio sventramento completo !) allo scopo di realizzare un'ambiziosa struttura alberghiera a 5 stelle dotata di ristoranti, piscina, centro congressi, ecc. ecc.,
struttura completamente slegata dalla comprovata realtà turistica di Lerici (che non annovera neppure un 4 stelle) ed avviata quindi a configurarsi come la classica "cattedrale nel deserto", circondata perciò da servizi ed attrezzature turistiche assolutamente non adeguate a
supportarne le paventate potenzialità.

Ecco quindi il via ai lavori con il predetto sbancamento della collina e la realizzazione dei primi serpentoni di fondamenta con le regolari colate di cemento a gradoni.

Transennamento del cantiere, erezione delle gru, scavo dello svincolo camionabile e posa delle prime armature con regolari totem di acciaio che spuntano dalle spianate di cemento.

Ecco quindi gli operai al lavoro ed il cantiere aperto e visibile (è proprio sottostrada !) a chiunque cerchi di avvicinarsi a Lerici (avvicinarsi, perchè entrare nel paese più blindato d'Italia è praticamente difficilissimo !).


Tutto questo sino alla scorsa primavera . . . poi . . di colpo . . . tutto fermo !

Permessi ritirati ? Finanziamenti esauriti ? Stati di avanzamento non rispettati ?

Non si sa . . . l'unica cosa certa e l'avanzare della ruggine sulle strutture e l'aspetto di profonda desolazione che colpisce chi percorre la panoramica che porta a questa ex splendida vallata.

Colpisce che i cartelli che annunciavano la costruzione del gioiello della catena alberghiera siano stati rimossi ma, quello che colpisce davvero . . . udite, udite . . . sono le voci che circolano e anticipano che il futuro delle fondamenta possa essere la base per la costruzione di . . . unità immobiliari !!!

Capito il giochetto ? Si aggira il cronico divieto di cementificazione a salvaguardia delle aree verdi con il varo di un faraonico progetto in ambito ricettivo teso a "qualificare il territorio dal punto di vista turistico e commerciale", si bloccano i lavori a collina sbancata e fondamenta gettate e poi . . . cosa ne facciamo ormai visto che non si può più costruire un albergo ? Non possiamo certo lasciare aperto un cantiere in una zona così in vista . . . sai che facciamo ? Un bel quartiere residenziale con tante belle villette con incomparabile vista mare da vendere a peso d'oro !!!

No . . . sicuramente non sarà così, sicuramente riprenderà la costruzione del complesso alberghiero, oppure i lucrosi proventi delle unità abitative, (se questa sarà la destinazione finale), verranno equamente distribuiti tra la popolazione lericina in appositi "gazebo" allestiti dall'amministrazione comunale, oppure tutti gli euro ricavati andranno a finanziare qualche "onlus" che opera nell'Africa centrale !

Deve essere per forza così, altrimenti non si capisce come tutti i lericini non siano riuniti a chiedere a gran voce l'arresto dei responsabili di tale operazione, ed è questa una caratteristica abbastanza inspiegabile degli abitanti del territorio.

Non si capisce come mai i residenti ed i commercianti di un comune che negli ultimi anni ha visto ridursi in ginocchio il suo tessuto commerciale ed economico a causa, certo della crisi generale, ma anche di provvedimenti amministrativi particolarmente duri e discutibili, continui a subire passivamente senza mostrare apparenti tentativi di dissenso se non qualche sporadica intervista occasionale.

Non si capisce come mai l'amministrazione in carica sia già al secondo mandato nonostante problemi noti (per esempio la "questione" Eco del Mare, con permessi di costruzione in spiaggia autorizzati dal comune senza sentire il parere dell'Ente Parco che sovrintende l'intera costa).

Non si capisce come mai nessuno abbia ancora sollecitato almeno un servizio denuncia di "striscia la notizia" che, se si muove per opere incompiute o sprechi pubblici in località come zone industriali o aree dismesse, a maggior ragione avrebbe ragione di intervenire per cercare di chiarire la situazione in un luogo tanto bello della nostra pur sempre bell'Italia assegnando ai responsabili di tanto scempio almeno il Super Tapiro d'Oro !!



Napoleone Bonaparte nato a . . . Sarzana !

fine settimana,weekend liguria,La Spezia,Portovenere,Cinqueterre,Lerici,fine estate,weekend a tema,Lunigiana,riviera ligure,Napoleone,medioevo,soldatini,ricostruzioni storiche,grandi battaglie,waterloo,impero napoleonico

Si svolge in questi giorni a Sarzana il “Festival Napoleonico” : pochi lo sanno o se lo ricordano ma Napoleone è nato in Corsica solamente per un caso, appena dopo l’emigrazione della sua famiglia che ha vissuto per tre secoli almeno in questo lembo di Liguria.

Ecco quindi il Festival a suo nome (un’altra delle riuscite manifestazioni sarzanesi), che richiamerà almeno 250 figuranti da tutta Europa che, equipaggiati ed armati di tutto punto, dopo aver eretto il campo dentro la fortezza Firmafede, daranno l’assalto con armi d’epoca (ma caricate a salve !), ai nemici asserragliati sulla vicina collina di Sarzanello.

storia medioevale,napoleone,bastiglia,francia,impero,vacanze,mete liguria

Sarzana si calerà quindi per qualche giorno in una atmosfera assolutamente particolare con mostre, balli, musica e menu’ esclusivamente a tema, e parte del leone la faranno gli scambi di soldatini, medaglie, libri e armi storiche con bancarelle e stands che invaderanno le vie medioevali della cittadina.

Una buona occasione per una visita quindi, se non allergici alla polvere da sparo (finta) od al nitrito dei cavalli che scorrazzeranno per il centro storico !

Roberto Saviano : la sorpresa del Festival della Mente !

Grande agitazione e attesa eccitata quella che precede l''incontro con lo scrittore di "Gomorra" Festival Mente 2009ospite a sorpresa del Festival della Mente in corso a Sarzana.

Per ragioni organizzative, ma più verosimilmente per comprensibili motivi di sicurezza, il cartellone ufficiale del Festival aperto Venerdì 04 e che chiuderà Domenica 06 p.v., non menzionava affatto l'intervento dell'illustre ospite che, invece, raccoglierà intorno a se circa 1200 fortunati Saviano,Gomorra,mafia,camorra,sicilia,mitra,polizia,stato,mafia italiana,attentato allo stato,libri,best seller,ultime uscite libreriauditori (fortunati perchè sono riusciti ad accaparrarsi un biglietto nelle prime ore di vendita, prima che si polverizzassero !).

Alle 18 di Domenica 06 quindi, nella splendida cornice medioevale della piazza d'Armi della Cittadella di Sarzana, il giovane e famosissimo scrittore terrà il suo intervento incentrato sulla parola "libertà".

gomorra L'incontro sarà il preludio alla chiusura della kermesse che ancora una volta ha visto Sarzana come uno dei centri del mondo culturale non solo italiano : migliaia di visitatori hanno occupato l'occupabile (B&B, alberghi, ristoranti, locande, ecc), mentre tutta la cittadina ha contribuito ad organizzare ed aiutare l'evento (basti pensare alla massiccia partecipazione dei giovani volontari sarzanesi al servizio d'ordine ed all'organizzazione generale).

Un altro successo dunque, che conferma il Festival della Mente come una delle manifestazioni più attese dal mondo culturale internazionale.

Ancora sul mercato settimanale . . . Sarzana insegna !

Presto l’amministrazione comunale di Sarzana provvederà alla completa riorganizzazione e riqualificazione del mercato settimanale del Giovedì !

mercato settimanale,problemi mercato settimanale,Liguria,gite liguria,weekend liguria,fine settimana liguria,fare un weekend in liguria,la spezia,portovenere,cinque terre,lerici,levanto,monterosso,sarzana,lunigiana,pontremoli

La notizia in sè non sembra avere nulla di eccezionale, se non fosse che tale provvedimento scaturisce da una autorevole nota del comando provinciale dei Vigili del Fuoco della Spezia che evidenzia, allo stato attuale delle cose, le gravi carenze in materia di sicurezza e quindi accessibilità dei mezzi di soccorso che affliggono da sempre il mercato così come disposto adesso.

Da sottolineare come l’amministrazione intenda procedere alleggerendo le vie attualmente ingolfate dalle bancarelle “spalmando” il mercato anche in via adiacenti ora non utilizzate ma che, se occupate razionalmente, permetterebbero di ottenere il duplice risultato di rendere più vivibile e fruibile l’esposizione della merce e garantire al contempo le adeguate vie di fuga in caso di necessità.

Ancora una volta la provincia batte nettamente il capoluogo, Sarzana arriva prima su tutto ed anche nei provvedimenti che dovrebbero essere basilari nella garanzia della salute e della sicurezza pubblica.

Poco tempo fa avevamo scritto della “vergogna” del mercato di La Spezia (vedi post), provando anche a suggerire soluzioni come quelle che andranno ad adottare a Sarzana e sembra che qualcuno ci abbia ascoltato, ma certo non i veri destinatari del “messaggio”, che aspettano forse di dover piangere qualche vittima conseguenza di un ritardo o dell’impossibilità di ricevere i soccorsi !

A ruba i biglietti per il Festival della Mente

La considerevole cifra di 13mila biglietti già venduti a più di due settimane dall’evento la dice lunga sull’”appeal” che questa manifestazione è riuscita a suscitare a pochi anni dalla sua nascita.

firmafede,Sarzana,festival,Liguria,weekend liguria,gite liguria,dove vado a . .,Portovenere,lerici,provincia della spezia,la spezia,levante ligure,cinque terre,monterosso,riomaggiore,manarola,viaggiare in liguria,concerti a sarzana,manifestazioni estive,manifestazioni sarzana,eventi liguria

A Sarzana sono tutti soddisfatti dell’andamento delle manifestazioni culturali estive, supportate dall’importantissimo servizio-navetta che collega il centro città con due grandi parcheggi di interscambio dalle bus-navetta ore 21 alle 01,30 di notte, permettendo davvero a tutti di assistere alle manifestazioni o semplicemente visitare la città con le sue bellezze, senza lo stress da parcheggio che avvelena sempre i nostri spostamenti.

Ottima affluenza (come sempre del resto), alla conosciutissima “Soffitta nella strada”, in corso di svolgimento nelle vie del centro storico e che si protrarrà sino a Domenica 23.

simply red A completamento, bilanci soddisfacenti anche dei concerti e degli eventi organizzati (ultimo il concerto dei Simply Red, ultima tappa italiana del loro tour), che hanno attirato numerosissimi turisti da tutta Italia.

La soffitta nella strada : si comincia !

Apre i battenti oggi 08 Agosto per chiudersi il 23 prossimo un'altra attesa edizione della manifestazione antiquaria (ma non solo . . . ) che contribuisce alla popolarità di Sarzana ben oltre i confini nazionali.

La "soffitta" nasce nel 1965 dalla volontà degli Antiquari Sarzanesi che, con costanza e determinazione, hanno lavorato affinché la manifestazione si radicasse e divenisse sempre più ricca, importante e ricercata dagli addetti ai lavori ma anche dai semplici turisti

Ed oggi, la "Soffitta" si identifica con Sarzana e la cittadina si fregia di questo
mercato multiforme e variegato nel quale è possibile trovare le cose più varie, dal mobile d'epoca agli oggetti di modernariato, dalla bigiotteria anche di grande pregio o di prestigiose firme della moda agli abiti e pellicce d'epoca, dall'antiquariato orientale ai tappeti anatolici e kilim, ai quadri, pizzi e tovaglie, stampe, dischi e libri antichi, per finire con gli oggetti più ricercati, di interesse quasi strettamente collezionistico.

Anche quest'anno, a garanzia dell'autenticità dei pezzi in vendita e della correttezza degli scambi, un pool di esperti sarà a gratuita disposizione degli acquirenti, contattabili ai recapiti esposti
presso tutte le bancarelle e negli edifici comunali.

Tra un bagno nelle spiagge del litorale ligure ed un aperitivo sul lungomare della vicinissima Versilia, assolutamente da non perdere questo appuntamento tra il tardo pomeriggio e la sera (apertura ore 17.00 e chiusura ogni giorno intorno alla mezzanotte), che, anche da solo, vale comunque una visita approfondita e chissà che tra le bancarelle non si possa trovare quel monile tanto desiderato . . . .

Palio del Golfo : la sfida si rinnova !

Grande weekend turistico alla Spezia per un evento del tutto particolare che si rinnova anno dopo anno e che assume via via sempre più importanza : il Palio del Golfo.

300px-Festa_del_mare_-_Partenza_del_Palio,La Spezia,Liguria,vacanze Liguria,dove andare Liguria,Portovenere,Lerici,Cinque Terre,Levanto,Bonassola,Deiva Marina,weekend in Liguria,poche ore in Liguria,riviera Ligure,La Spezia e provincia,eventi alla Spezia,Sarzana

La manifestazione si aprirà venerdi’ con la consueta  bellissima e pittoresca sfilata in costume di tutte le borgate e con l’apertura al pubblico della portaerei Cavour per una visita unica nel suo genere.

A seguire, nella giornata di Sabato, dopo la consueta pesa delle imbarcazioni, nelle acque del golfo si terrà la regata costiera “costal rowing” e contemporaneamente 4 mongolfiere permetteranno di vedere la città e la regata dall’alto per terminare poi con la rievocazione in costume del circuito motociclistico della Spezia del 1927 e con la lunghissima tavolata che sarà allestita per la grande cena nel centro storico.

200px-Festa_del_mare_-_Tifosi Domenica, a partire dal tardo pomeriggio, tutte le sfide del palio (equipaggi femminili, senior e juniores), per arrivare poi alla disfida remiera vera e propria fra le 13 borgate del golfo nello specchio acqueo davanti alla passeggiata Morin con culmine alle 19,30 con la gara più attesa.

La manifestazione si chiuderà Lunedì sera 3 Agosto con la premiazione e con il tradizionale spettacolo pirotecnico.

Attesa per il Festival della Mente di Sarzana

Sarà un'edizione del Festival della Mente ancora più importante delle precedenti quella che si svolgerà a Sarzana dal 4 al 6 Settembre prossimo.

festival mente,sarzana,la spezia,vacanze liguria,andare in liguria,mare liguria,gite liguria,weekend liguria,cinque terre, dintorni la spezia,liguria di levante,dove andare liguria di levante,sarzana,ortonovo,fosdinovo,castelnuovo,massa,carrara,mente,intelligenza,q.i.,quoziente intellettivo Questa sesta rassegna, ormai conosciuta in tutta Europa e non solamente in tutta Italia, è stata presentata nei giorni scorsi a Milano dallo staff organizzatore che ne ha tratteggiato lo svolgimento non senza delineare, con orgoglio, lo straordinario sviluppo della manifestazione in termini di qualità e popolarità che ne ha decretato l'ingresso tra i più importanti avvenimenti culturali del circuito internazionale in solo sei anni di vita.

Luis Sepulveda (scrittore), Stefano Zecchi (filosofo), Stefano Bennifestival mente 1 (scrittore), Luigi Luca Cavalli Sforza (genetista), Piergiorgio Odifreddi (matematico e scrittore), Gherardo Colombo (ex magistrato), Miriam Mafai (giornalista e politologa), Stefano Bartezzaghi (enigmista), Antonio Sciortino (direttore Famiglia Cristiana), Marco Politi (giornalista Repubblica), Aharon Appelfeld (scrittore), Samir Zeki (neuroscienzato) sono soltanto alcuni nomi della nutritissima lista che animeranno le tre giornate del Festival con argomenti ed interventi di notevole spessore.

Caratteristica del Festival della Mente è quella di rendere argomenti considerati tradizionalmente difficili ed ostici alla portata di tutti, dibattuti e spiegati dai massimi esperti del ramo in maniera limpida e colloquiale, rendendoli così di facile interpretazione e aumentandone l'"appeal" popolare.

festival mente 2 Prova ne sia che in questi anni si è creato un vero e proprio movimento turistico generato dalla kermesse che, oltre a dare lustro a Sarzana dal punto di vista culturale, ne accresce anche l'indotto economico e commerciale.

Unita alla conosciutissima "Soffitta nella strada" che terminerà poco prima, la sesta edizione del Festival della Mente si propone anche quest'anno come perno nella proposta turistica di tutta la zona favorendo, per ovvie ragioni di logistica, tutti i dintorni della provincia sino alle Cinque Terre da una parte e sino al confine con la Toscana dall'altra.

il viaggio . . . "a la carte" !

Tra le varie iniziative volte ad incentivare il turismo pendolare e sconfiggere la crisi imperante anche in questo settore, un consorzio di albergatori liguri ("welcome riviera"), ha studiato una proposta turistica formulata direttamente sul cliente, "a la carte" quindi, modellata esattamente secondo le attitudini e le aspettative del futuro visitatore.

La tipologia del turista è davvero varia e le moderne tecnologie hanno permesso di estenderla ancora di più : oggi come oggi ci si può informare su tutto ed è sicuramente più facile scegliere una vacanza che ci possa appassionare in base ai nostri desideri ed è proprio questo che hanno pensato i soci di welcome riviera, offrendo nelle loro strutture (circa un centinaio in tutta la Liguria), pacchetti a tema per ogni desiderio turistico.

Si va quindi dagli amanti del trekking (anche qui divisi tra neofiti, "tranquilli"
turismo,vacanze liguria,weekend liguria,fine settimana liguria,gite liguria,escursioni riviera ligure,mare liguria,ferie liguria,turismo liguria
ed esperti e con percorsi creati su misura) agli appassionati delle due ruote (per loro sono pronti itinerari studiati sulla "pista naturale" del passo del Bracco), dagli ecoturisti (approntati dei veri e propri rifugi) agli amanti del wellness con strutture termali, ecc.

Il progetto si completa con l'apertura del sito www.welcomeriviera.it, dove è possibile visualizzare l'intero ventaglio di proposte inserendo date di arrivo e partenza e la tipologia di vacanza scelta e non mancano neppure offerte per indecisi con la sezione "last-minute", che può aiutarci a scoprire preferenze ed attitudini vacanziere insospettate semplicemente aderendo alle ultime offerte rimaste e quindi . . . casuali.

Sarzana con "Artefiera"

Sarzana,Portovenere,Lerici,Lunigiana,Cinque Terre,Cinqueterre,la Spezia,dintorni la Spezia,arte lunigiana,pittura Liguria,dove andare Liguria,weekend in liguria,fine settimana,cosa fare nel weekend,andare in liguria,gita in liguria,escursione in liguria,due giorni in liguria,tre giorni in liguria
Un'altra occasione culturale per visitare questa bellissima cittadina : aprirà i battenti domani la prima edizione di "Cittadella in Artefiera" che si svolgerà nella fortezza Firmafede di Sarzana.

Si tratta di una rassegna di pittura, scultura e grafica patrocinata dal comune di Sarzana.

Circa 400 le opere in esposizione realizzate dai 112 artisti partecipanti, tutte racchiuse in un catalogo di 180 pagine edito addirittura da Mondadori.

La manifestazione sarà strutturata in vari settori ed ospiterà artisti di rilevanza nazionale, tra tutti tre esponenti di spicco quali Ugo Guidi con 22 sculture originali, Walter Lazzaro con trenta disegni che abbracciano un arco temporale di 60 anni (dagli anni '20 agli '80) e Renato Santini con trenta dipinti originali.

La rassegna si chiuderà Domenica 5 Luglio e l'ingresso alla manifestazione sarà gratuito, si preannuncia una numerosa partecipazione di pubblico dato anche l'affollamento estivo della cittadina e possiamo essere certi che a questa prima edizione ne seguiranno altre, come è quasi sempre accaduto per le iniziative culturali patrocinate dalla fervida amministrazione sarzanese.

ancora un binomio Sarzana - arte e cultura !

XII Acoustic Guitar Meeting, è  questo l'evento che si è da poco concluso (20-24 Maggio) nella sugggestiva cornice della fortezza Firmafede di Sarzana.

Un appuntamento che si rinnova da 12 anni appunto e che grazie allo sforzo congiunto dell'amministrazione comunale, della provincia del
la Spezia e dell'associazione Armadillo porta a Sarzana musicisti, liutai, appassionati o se
mplici curiosi tutti nel segno della chitarra classica e delle sue varianti.

Lo scenario non potrebbe essere più azzeccato : l'antica fortezza Firmafede con le sue sale ed il suo fossato e con il grande auditorium ricavato nella corte centrale dal cui palco si esibiscono senza sosta gruppi e singoli artisti tra gli esponenti mondiali più illustri della chitarra e della canzone d'autore (David Bromberg - Beppe Gambetta - Joel Rafael - Bob Brozman - Eric Lugosch - Sarah Lee Guthrie & Johnny Irion - 
Maurizio Bettelli - Fabrizio Poggi & Chicken Mambo - De simone & Martinez, ecc.).

Particolare importanza e spazio viene sempre dato all'aspetto espositivo e formativo, con l'allestimento nel parco della fortezza ed all'interno delle sue sale e nella torre di una esposizione di liutai, vintage, cd e dvd, riviste musicali ed accessori per chitarra acustica unica al mondo con annesso mercatino dei 
Sarzana,Cinque Terre,Lerici Portovenere,dintorni La Spezia,regione Liguria,musica sarzana,manifestazioni sarzana,weekend liguria
privati con rarità da collezione, arricchita anche da un corso di formazione "liuteria per chitarra acustica" che affascina ogni visitatore.

Marchi classici come Gibson, Carish, Norman, Fender, Fishman, Giannini, Josè Ramirez, ecc. tramite i loro rivenditori nazionali ed internazionali, hanno eletto da tempo Sarzana come loro spazio espositivo di pregio e, quest'anno, la seguitissima manifestazione è stata arricchita dalla presenza di Nora Guthrie, figlia del celeberrimo Woody, padre riconosciuto della nuova canzone popolare di impegno civile, premiata in memoria del padre con il : Città di Sarzana-Regione Liguria "Corde & Voci per Dialogo & Diritti", uno speciale riconoscimento istituito quest'anno per sottolineare la fortissima valenza culturale e sociale della musica che ha per protagonista la voce e la chitarra.

Un'altro successo di Sarzana e della sua vocazione culturale insomma, ed un'altra occasione per visitare questo splendido borgo e i suoi dintorni altrettanto godibili.

La spezia e il mare : una settimana dedicata !

Regate, spettacoli, musica: va in scena a La Spezia la Festa della Marineria !

La Spezia e il mare, La Spezia e la nautica, La Spezia e l'arsenale: destini incrociati e necessari per una città - la seconda della Liguria - protetta dal suo golfo come una perla nell'ostrica. Riparata dalle colline attorno e abbracciata al Mediterraneo,riservata come certi liguri,non poteva che essere sede d'elezione dell'arsenale della Marina militare. Nato come cantiere navale - il primo realizzato nell'Italia unita, era il 1870, e valse a La Spezia la nomina a Capitale Marittima del Regno -, oggi come base logistica, è questo il cuore pulsante della città.

Il mare, la nautica, l'arsenale: e nessuno si stupisca se a La Spezia ci si emoziona per la Festa della Marineria.
Succede dall'11 al 16 giugno - e qui l'estate sarà già arrivata - quando la città s'accende tra musica spettacoli e, naturalmente, regate (sabato 13 giugno si svolgerà un'edizione straordinaria della tradizionale Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, preceduta una sfilata lungo le vie del centro di 160 figuranti in costume medioevale).

Questo è un evento da non perdere per gli appassionati di nautica, che avranno la possibilità di vedere da vicino imbarcazioni mitiche: 200 tra vele d’epoca, derive d’epoca olimpiche, gozzi a vela latina, motoscafi e motonautica d’epoca, Tall Ships e una decina dei cosiddetti Armi Misti, fra cui il Dragun della città di Camogli, una baleniera e il Pandora, un veliero “Goletta e Gabbione”. In mare, nel grande specchio d’acqua antistante il Molo Italia e la passeggiata Morin, le imbarcazioni presenti e gli equipaggi daranno vita a gare ed esibizioni per rendere onore al mare e alla sua cultura.

Sulla terra ferma, invece, basterà seguire l'itinerario per scoprire l'arte e la tradizione della marineria attraverso passeggiate, rade, banchine, moli e attracchi, trasformati per l'occasione in un gigantesco teatro. Per gli appassionati del genere sarà possibile visitare il Museo Tecnico Navale che ospiterà una gara internazionale di modellismo. Lungo la passeggiata Morin, mostre (ben sei quelle fotografiche), esposizioni, incontri e un mercato dell'antiquariato: e, la sera a partire dalle 21 si ascolta musica all'aperto con band e small ensemble impegnate a creare una sorta di "colonna sonora dei luoghi di mare".

fonte : www.libero.it

Sarzana . . . in fiore !

Nasce ben 12 anni fa una manifestazione che sfrutta una semplice idea per valorizzare tutta una cittadina e dare impulso al turismo :

si tratta di “Atri Fioriti” svoltasi anche quest’anno a Sarzana nel weekend appena trascorso.

Merito anche di una amministrazione comunale attenta e ricettiva ad ogni manifestazione culturale e ricreativa mirata ad accrescere l’attrattiva di una cittadina e di un comprensorio già ricco di per se di storia, artigianato e tradizioni, questa manifestazione vede la partecipazione di tutti i commercianti e soprattutto dei floricultori e vivaisti della zona che, ottenuta la disponibilità da parte dei proprietari, organizzano veri e propri vernissage di arte floreale all’interno degli storici e spaziosi atri dei palazzi nobili sparsi all’interno delle mura, in parallelo ad un corollario di manifestazioni di vario genere (musicali, espositive, ecc) che trasformano Sarzana in un susseguirsi di eventi aperti a tutti.

Sarzana,artigianato Sarzana,antiquariato Sarzana,Liguria,Portovenere,Lerici,La Spezia,Cinque Terre,Riviera Ligure,Val di Vara,Val di Magra,Lunigiana,weekend Liguria,gite Sarzana,escursioni La Spezia,vacanze Cinque Terre Questi gli atri dei palazzi interessati e la loro dislocazione, che crea un percorso pedonale che attraversa tutto il centro storico :

PALAZZO DEL COMUNE Piazza Matteotti

PALAZZO PODESTA' LUCCIARDI Piazza Matteotti

PALAZZO NERI Piazza Niccolò V

PALAZZO FONTANA Piazza Matteotti

PALAZZO MAGNI GRIFFI Via Mazzini

PALAZZO CASONI Via Fiasella

PALAZZO SARTORI - MAGNI GRIFFI Via Mazzini

PALAZZO BERGHINI Via Mascardi

PALAZZO PICEDI BENETTINI - GROPALLO Via Mazzini

PALAZZO TUSINI Via Mazzini

PALAZZO CAPITANI FIORI Via Bertoloni

CASA TORRE BUONAPARTE Via Mazzini

PALAZZO REMEDI Piazza Matteotti

PALAZZO BRONDI - PINI Via Gramsci

PALAZZO PARENTUCCELLI Piazza Matteotti

PALAZZO ZACCHIA - ARZELA' Piazza Matteotti

PALAZZO DE BENEDETTI Piazza Matteotti

PALAZZO CALANDRINI Via Mazzini

100_1042 Così negozi aperti con entrate addobbate da decorazioni di piante e fiori, esposizioni di auto d’epoca, artisti di strada, esibizioni musicali, concorsi di pittura ed esposizioni di ceramica e oggetti antichi hanno attirato centinaia di visitatori in un caldissimo weekend di primavera.

Ancora una volta complimenti a Sarzana dunque, per volontà, spirito di iniziativa ed una indubbia tradizione artigianale che non conosce pause !

La vergogna del mercato della Spezia !

Come tutte le città, cittadine, paesi, borghi e villaggi, anche la città della Spezia ha il suo bravo mercato settimanale che si svolge regolarmente il venerdì.

marcato,mercato liguria,mercatini Liguria,viaggiare liguria,la spezia,portovenere,lerici,cinqueterre,cinque terre,levanto,marina militare la spezia,visitare la spezia,la spezia e le isole,golfo della spezia,la spezia mare
Scrivere "regolarmente" è un vero eufemismo, perchè di regolare vi è 
davvero poco : se in altre città il mercato riveste anche una funzione di attrazione turistica (Porta Portese, mercatino di Livorno, ecc.) al turista che transita dalla Spezia nel fatidico venerdì di mercato si sconsiglia caldamente la visita per una nutrita schiera di motivi.

Innanzitutto per la qualità della merce esposta, che è progressivamente e qualitativamente scaduta in concomitanza con la scomparsa dei venditori ambulanti "storici", sostituiti ormai quasi completamente da extracomunitari di varie nazionalità che, ben lungi da vendere prodotti della loro terra creando così una esposizione"etnica" che sarebbe quantomeno originale, si uniformano nel proporre articoli di dubbia derivazione, (quasi tutti orientali), con il risultato di screditare ulteriormente la qualità complessiva.

Per non parlare poi della "location" scelta anni addietro da un'illuminata amministrazione comunale : viale Garibaldi, un'arteria centrale della Spezia (neanche troppo larga) e fittamente popolata, transito quotidiano degli autobus per Portovenere e nodo centrale del traffico cittadino.

Dunque : il giovedi' sera, in ogni stagione e con qualunque tempo, i poveri abitanti di questa disgraziata arteria devono abbandonare i posti auto della zona loro riservata per cercare fortuna (parcheggio) dove trovano (e ricordiamo che siamo in centro città !), e le poche volte che hanno osato dimenticarsi oppure, costretti a letto da influenza o malesseri e privi di parenti a sostituirli, hanno lasciato l'auto nel parcheggio loro riservato, hanno dovuto poi ritirarla nel cortile della polizia municipale dietro pagamento di una salatissima multa.

Ogni venerdì mattina poi, alle 05 in punto, hanno tutti la sveglia programmata, gentilmente fornita dal fragore dell'allestimento dei banchi degli ambulanti misto ai clacsons dei furgoni.

Il viale, come abbiamo detto, non è certo un vialone : ebbene, l'amministrazione comunale ha 
avuto la bella idea di assegnare gli spazi agli ambulanti in doppia fila, (uno davanti all'altro), su entrambi i marciapiede ed i furgoni allineati lungo le due corsie del viale.

Il risultato ottenuto è di una stretta corsia carrozzabile (sempre comunque ingombra da furgoni mal parcheggiati), portoni e negozi del lungoviale praticamente inaccessibili, (o accessibili  scavalcando banchetti e masserizie varie), e spazio per il passaggio dei visitatori di circa un metro scarso.

Naturalmente, questo passaggio di un metro di larghezza se lo contendono anche mamme con passeggini (ad altezza folla !), acquirenti con borse o pacchi ingombranti e . . . "furboni" che pretendono di passare in questo angusto sentiero con la bicicletta e imprecano addirittura per l'intasamento !!!

Inoltre, caso unico forse in Italia, invece che sino alle 14 come dappertutto, il mercato  della Spezia dura sino alle 20 di sera e oltre, con il risultato di 
ostacolare il parcheggio e l'accesso nei portoni e nei negozi degli aventi diritto per il giorno intero, ben oltre il normale orario di rientro dal lavoro !

Bisogna dire che gli abitanti di viale Garibaldi godono tutti di ottima salute e che protezione civile e mezzi di soccorso non hanno mai dovuto intervenire in
 qualche palazzo durante un qualsiasi venerdì, altrimenti avremmo assistito alla clamorosa (e pericolosa !) smentita di tutte le norme di sicurezza e di salvaguardia della salute che le amministrazioni ci propinano da tempo come inderogabili per qualsiasi manifestazione pubblica !

I mezzi di soccorso non passerebbero assolutamente e, nella malaugurata ipotesi di evacuazione di un palazzo o di trasporto feriti, il tutto potrebbe avvenire solamente dopo lo smontaggio di alcuni banchi !

La salute dei residenti viene comunque messa a dura prova anche e soprattutto durante 
l'inverno quando, per ovvi motivi di oscurità, ogni ambulante aziona sin dal primo pomeriggio il motore a scoppio del suo generatore autonomo di 
energia elettrica, creando la sua piccola nube di fumo di scarico che, sommata alle nubi di tutti gli altri, forma una densa cappa di smog che sale ai piani alti degli edifici rendendo l'aria irrespirabile ed impedendo quindi di aprire le finestre.

Per non parlare poi dei disagi per i turisti (numerosissimi nella stagione estiva) che, spiazzati dal cambio di viabilità, cercano affannosamente il nuovo itinerario del bus per Portovenere spesso con scarsi risultati.

Tutto questo da anni e anni, ingorando completamente che, per esempio, la prosecuzione di viale Garibaldi (lato Ovest), diventa viale Fieschi (anch'esso perfettamente servito dai mezzi pubblici), largo e lungo viale occupato in entrambi i lati da aree parcheggio, da edifici della Marina Militare e dallo stadio comunale, privo quindi di palazzi, negozi e attività varie, dove la collocazione del mercato settimanale godrebbe di maggiori spazi e soprattutto non interferirebbe con la vita commerciale e abitativa del centro città.

Basterebbe quindi uno spostamento di poche centinaia di metri per riqualificare una zona, così come sarebbe certamente semplice identificare altre zone atte allo svolgimento del mercato, ma, evidentemente "vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole" . . . . . e chissà se "striscia la notizia" riuscirerebbe a cambiare le cose !

Pioggia di “Bandiere Blu” nel levante Ligure

Il prestigioso riconoscimento di livello mondiale ha onoratocastello lerici,turismo,portovenere,mare,sole,spiaggia,escursione,gite liguria,vacanze liguria,cinqueterre mare,weekend liguria,fine settimana liguria,weekend cinqueterre,vacanze mare liguria,vacanze cinqueterre,Portofino,vacanze riviera ligure,riviera ligure , quest’anno, moltissime località del levante ligure e precisamente del tratto di costa di costa che da Lerici passa per Bocca di Magra ed arriva sino a Fiumaretta, praticamente sino al confine con Marina di Carrara e la regione toscana.

Soprattutto il porticciolo di Bocca di Magra ed il litorale di Fiumaretta vedono per la prima volta premiata la loro costanza nel migliorare servizi e attrezzature con una “medaglia” che, sicuramente, contribuirà ad accrescere l’afflusso turistico per tutta la prossima stagione bandiera bluoltre a costituire un ottimo viatico per gli anni futuri.

Bisogna considerare infatti, che la “bandiera blu” premia non soltanto la limpidezza e balneabilità delle acque, ma tutto il sistema “turismo mare”, prendendo in esame quindi anche accessibilità alle spiagge, pedonalizzazione, smaltimento dei rifiuti, rispetto dei divieti, qualità delle attrezzature e tutti i servizi di sicurezza ambientale e fisica per i frequentatori.

sole e ombrelllone Auguriamoci che la stagione turistica faccia onore a questo riconoscimento e che la garanzia di un soggiorno e di servizi soddisfacenti, possano invogliare connazionali e stranieri ad affollare le nostre località nonostante la crisi economica ancora incombente.

Varato il cartellone dell’estate lericina

Come ogni anno, con l’approssimarsi della bella stagione e come altre località turistiche della Riviera, anche Lerici vara il suo cartellone degli spettacoli estivi.

stemma lerici,cinqueterre,portovenere,estate lerici,estate a lerici,vacanze liguria,weekend liguria,vado a lerici,vado in liguria,voglio andare in liguria,riviera ligure Il cartellone lericino viene seguito con particolare attenzione in provincia, probabilmente perchè vive ancora di fasti antichi e tramandati dai nonni, di quando l’estate di Lerici voleva dire Fred Bongusto e Peppino di Capri alla rotonda del Lido oppure lo show- boat illuminato tutta la notte per il giro del Golfo con orchestra e balli o forse perchè (e qui non può mancare la nota polemica), sono tutti curiosi di vedere cosa riescono ad inventarsi gli amministratori per tentare di risollevare le sorti di un turismo che hanno inabissato sino al fondo degli oceani.

formula 3 Comunque, per quest’anno si prevedono buone iniziative (anche se sempre con un doveroso occhio al portafoglio), tra cui spicca il “Lerici Rock Festival” che si terra nella frazione di Falconara, poi il concerto tributo agli anni ‘60 dei sempreverdi Formula 3 (come dimenticare Alberto Radius, leader del gruppo e poi solista con la famosissima “nel ghetto”), a seguire  una ventata contemporanea con il concerto del duo Sonhora (molto conosciuto dai teen ager), per poi toccare la vetta a metà Agosto Massimo Ranieri con lo special show di Massimo Ranieri che lo vedrà impegnato nelle vesti di cantante, attore e ballerino.

A corollario le solite manifestazioni enogastronomiche molto conosciute (Sagra del polpo a Tellaro o della lumaca alla Serra) ed altre manifestazioni minori che, a detta degli organizzatori del comune, tenderanno a coprire tutto il periodo vacanziero a partire dalla primavera per arrivare all’autunno.

Si parla quindi di considerare Lerici non solo mare ma anche spettacolo ed aggregazione, per cercare di portare altra linfa al turismo o consolidare e fidelizzare quello esistente.

Le iniziative sono buone, gli amministratori meno, speriamo che almeno questa volta ci azzecchino . . . .

Passeggiata gastronomica nella riviera Ligure

gite,Liguria,weekend,riviera ligure,gite maggio,maggio in Liguria,gastronomia ligureSe questa primavera si deciderà ad appropriarsi della stagione che le compete ed il sole tornerà a mostrarci il suo sorriso, Domenica prossima 10 Maggio ecco un appuntamento da non perdere :
la passeggiata enogastronomica "Oudù de bun" (liberamente tradotto dal dialetto : "Odore di buono"), che interesserà il borgo di Bonassola e le sue colline.

Una delle ultime propaggini della provincia della Spezia (che termina poi con Deiva Marina), Bonassola è uno splendido e pittoresco borgo marinaro, facilmente raggiungibile, come tutte le 
altre località liguri, anche con il treno oltre che con l'automobile.

Se pur non caratteristica ed unica nell'abitato come le Cinque Terre, (pur avendo un 
minestrone ligure,cucina ligure,ricetta ligure,ricette liguri,fine settimana liguria,dove andare maggio,dove vado weekend,liguria da vivere,vino liguria,vini liguria
bellissimo centro storico), Bonassola si è sempre distinta per la spiaggia spaziosa (una rarità nel levante ligure !) e per la pulizia del suo mare, da molto tempo considerato tra i migliori in Italia. 

Cittadina turistica per eccellenza, ha nell'entroterra risorse straordinarie dal punto di vista paesaggistico ed enogastronomico, in quest'ultimo caso coniugando specialità spezzine con quelle della vicina provincia genovese.

cibo ligure,specialità liguri,Bonassola,Deiva Marina,Framura,passeggiate liguria,escursioni liguria,trekking liguria
La passeggiata enogastronomica consentirà appunto di gustare queste specialità (focaccia dolce e salata, formaggi, minestrone nostrano alla genovese, dolci e vini della zona) nelle varie tappe che inframmezzeranno la gita e che toccherà anche gli strapiombi sul mare di Gaggi, Rigamonti e Montaretto.

La partenza è prevista nella mattinata di Domenica e le iscrizioni verranno raccolte alla Proloco Bonassolese (tel. 0187/813500), per ovvi motivi logistici le iscrizioni sono limitate a 500 unità . . . riuscirete a prenotarvi ?

Poesia e disegno alle Cinque Terre

Sino alla prossima domenica 3 Maggio, appuntamento culturale al Castello dello splendido borgo di Riomaggiore.

pittore,cinqueterre,riviera ligure,liguria,lerici,portovenere,arte,disegno,xilografia,dipingere,mostra arte,mostra pittura Esporrà la sua collezione di xilografie e disegni l’artista Tranquillo Marangoni, e la mostra sarà completata e valorizzata dalle poesie di Edoardo Firpo.

Il tema dell’esposizione sarà il paesaggio umano ed ambientale della riviera di Levante con particolare attenzione alle Cinque Terre ed alla loro storia.

Parallelamente alla Spezia, anche quest’anno, apre la rassegna “Cent’anni di Futurismo” che si terrà ancora al Centro Arte Moderna e Contemporanea della città.Manarola

Due appuntamenti a breve distanza che ingolosiranno gli amanti dell’arte e della cultura ed una delle innumerevoli occasioni per visitare la magica riviera di levante.

Metropolitana del mare ? Un’utopia . . .

Metropolitana del mare : con questa definizione altisonante ma calzante al tempo stesso, era stato definito il progetto, lanciato dagli amministratori lericini, volto a creare una rete di trasporto marittimo, alternativo a quello via terra, per collegare tutte le località del golfo di La Spezia racchiuse appunto all’interno del golfo e quindi comodamente e rapidamente accessibili.

 golfo spezia,la spezia,golfo la spezia,trasporto marittimo la spezia,lerici,portovenere,battelli cinqueterre,battello cinqueterre,weekend lerici,weekend portovenere Finalmente una grande idea, un parto positivo ed intelligente di una amministrazione che finora ha disintegrato un patrimonio turistico frutto di decenni di paziente e silenzioso lavoro e che, con questa iniziativa, sembrava finalmente dare un senso ed una risposta alla strenua guerra contro il traffico, (e conseguentemente turisti), che ha contraddistinto gli ultimi anni lericini e che ha affamato e desolato la prima frequentata “Perla del Golfo”.

Sfruttando la conformazione naturale del golfo della Spezia, completamente al riparo dai marosi grazie alla posizione naturale ed alla diga foranea e sfruttando la mitezza del clima e l’assenza di particolari fenomeni naturali come neve o grandine, (a parte ovviamente debite eccezioni !), si trattava di creare una rete annuale di trasporto via mare che toccasse le località più importanti del Golfo articolandosi su tre linee (A,B,C) che potessero servire da Tellaro a Bocca di Magra a Portovenere e che convogliassero tutte alla Spezia, ovviando così al traffico su ruote e sollevando enormemente tutta la provincia da congestione veicolare ed inquinamento.

traghetto,gita a lerici,gita a portovenere,cinque terre in barca,barca liguria,barca lerici,barca portovenere,traghetti golfo,riviera ligure traghetti,cinque terre via mare Ottima e originale l’idea che portava La Spezia al pari di altre località di grande tradizione turistica (Venezia, Costiera Amalfitana) e che avrebbe davvero segnato una svolta non soltanto per i trasporti dei residenti, ma soprattutto per l’affluenza turistica che avrebbe avuto davvero un valido motivo per non usare l’automobile.

Purtroppo però la gara di appalto, nonostante avesse respiro europeo e non soltanto nazionale è andata miseramente deserta, ma deserta in un modo così netto, da scoraggiare completamente un secondo tentativo se non con una profonda rivisitazione di tutto il bando apportando correttivi talmente significativi da farla risultare finalmente appetibile.

Ovviamente, ci si può solamente rammaricare di una conclusione simile, ben sapendo che una seconda opportunità vedrà la luce tra chissà quanto tempo e chissà in che modo.

Non conosciamo ovviamente i termini del bando, ma non riusciamo a trascurare il sospetto che, sotto l’iniziativa  intelligente e lodevole come già detto, si nasconda un appalto notevolmente penalizzato da vincoli e cavilli anche di natura economica, tale da scoraggiare (come si è visto), anche il più entusiasta investitore.

D’altronde, non sarebbe la prima volta (vedi post) che la richiesta (del comune) sia abbondantemente sproporzionata all’offerta (degli operatori), producendo così un nulla di fatto che deprime ed immobilizza commercio ed affari.

nuotoSperando che così non sia, continuiamo ad ammorbare il golfo con i nostri gas di scarico in attesa di poter raggiungere i nostri amati dintorni a . . . . . . . .  . . . . nuoto ?

Maggio alle Cinque Terre

Riviera ligure,parco cinque terre,cinqueterre,lerici,portovenere,gita liguria,gite weekend,fine settimana liguriaNell'ambito dell'iniziativa "Maggio nei Parchi" organizzata dalla Regione Liguria con il patrocinio di Federparchi, le Cinque Terre con il loro meraviglioso parco naturale saranno protagoniste già a partire dal 26 Aprile prossimo con l'organizzazione di due escursioni che interesseranno i vigneti del parco con sosta per degustazione vini ed una dedicata interamente al vino simbolo di queste terre : lo Sciacchetrà.

Successivamente le iniziative s sposteranno a Riomaggiore, dove Domenica 10 Maggio si svolgerà in piazza il mercatino dei prodotti biologici e tipici, con l'aggiunt
a delle specialità della Val di Vara e del vicino Parco dell'Appennino tosco-emiliano.

Infine, nella più popolosa Monterosso, Domenica 17 Maggio si terrà la tradizionale "Sagra del Limone" organizzata da Comune e Pro Loco.

Da anni questa manifestazione vuole simboleggiare il tributo di tutta la popolazione ai contadini che ancora oggi coltivano questa
 pianta-simbolo inerpicandosi sulle piane e nei dirupi e vincendo le mille difficoltà della coltivazione in queste terre così aspre.

Altre occasioni dunque per visitare le Cinque Terre che, ricordiamo, danno il meglio proprio in questa stagione primaverile, quando è possibile gustarle senza doverle contendere a torme di turisti e vacanzieri estivi.

In ambito prettamente culturale, segnaliamo che in questo weekend, il Parco delle Cinque
Riomaggiore,Manarola,Vernazza,Corniglia,Monterosso,fine settimana versilia
 Terre parteciperà alla rassegna dedicata all'editoria ambientale che si svolgerà in quel di Pisa.

Si tratta della terza edizione di Parco-Libri, Festival nazionale dedicato a tutto quanto viene edito in tema di ambiente, salvaguardia del territorio, energie rinnovabili e turismo eco-compatibile.

Perturbazioni e piovaschi sparsi . . .

E’ appena terminato il ponte di Pasqua e sui media locali assistiamo all’ennesima fiera delle banalità : grande affluenza e tutto esaurito nei centri balneari della riviera = apertura ed anticipo di stagione positivi = stagione turistica incredibilmente fruttuosa.

Sono anni che vengono ripetute le medesime pantomime con condimento di entusiastiche dichiarazioni degli operatori turistici della riviera che assicurano circa l’imminente ribollire del movimento turistico visto l’incredibile avvio.

Sono anni che inevitabilmente i media locali smentiscono loro stessi già a metà stagione quando, ai primi bilanci, le ottimistiche previsioni si trasformano in soggiorni e relativi incassi sempre e regolarmente inferiori all’anno precedente.

previsioni meteo,metereologia,turismo,portovenere,cinqueterre,cinque,terre Ma da qualche tempo, un ulteriore elemento di disturbo si è velocemente affermato all’interno di questo scenario : il catastrofismo metereologico !

Non è più un caso isolato che, alla vigilia di ponti o weekends particolarmente appetibili dal punto di vista turistico, i “guru” delle previsioni metereologiche, (oggi come oggi seguitissime come mai prima !), si sbilancino in vaticini sempre e comunque negativi e, se possibile, accrescendo le probabilità di fenomeni avversi sino ad arrivare al vero e proprio terrorismo metereologico ! (Ora, va bene che la metereologia non è una scienza esatta e nessuno chiede l’impossibile ma . . . da questo a predire sempre l’estremo aggravarsi delle avversità climatiche ce ne corre . . . !!)

Tanto che, dometeo pioggia,previsioni sbagliate,Lerici,Liguria,riviera ligure,weekend primavera,weekend riviera,weekend lerici,weekend cinque terrepo l’ennesimo incasso penalizzato dalle previsioni  esageratamente negative (e non avete idea di come può incidere sul fatturato una giornata di pioggia annunciata come certa !), gli albergatori della Versilia, spalleggiati dai colleghi liguri, hanno giustamente deciso di interpellare gli studi legali per cercare di ottenere un risarcimento o giustizia in qualche modo.

Si ha un bel dire che alla fine i turisti, affacciatisi alla finestra e visto il sole che ha baciato questo ponte pasquale sono partiti lo stesso : gli arrivi disordinati dell’ultimo momento e la fatica dell’assalto incontrollato sono ben diversi dalla gestione delle regolari prenotazioni !

Per quanto riguarda Lerici poi . . . siamo alle solite : esaurito in un batter d’occhio il (costoso) parcheggio pubblico a disposizione, i poveri turisti che avevano deciso di visitare Lerici hanno cercato di arrangiarsi parcheggiando come potevano, (e senza ostruire il traffico), confidando (poveri loro !) che in una giornata di affluenza così particolare (e dopo un inverno di desolazione !), la polizia municipale avrebbe usato indulgenza e lungimiranza . . . niente di più sbagliato : i carro attrezzi della carro attrezzi,multe,divieto di sosta,contravvenzione,contravvenzione ingiusta,vigili urbani fetenti,vigili urbani severi,gita liguria,gita lerici,gita portovenere,gita riviera rimozione hanno lavorato a pieno ritmo, a fine giornata la fila a ritirare le auto sequestrate dietro pagamento di salata sanzione era certo più lunga di quella per entrare al museo del Castello e siamo disposti a giurare che tutti i multati, (e chissà quanti altri in futuro), avranno sputato fuoco e fiamme circa un loro ritorno nella “Perla del Golfo”.

Abbiamo anticipato “chissà quanti altri” perchè, a completare ulteriormente il “quadretto”, bisogna tener conto della “strage” compiuta dalle telecamere di sorveglianza anti intrusione che hanno sicuramente immortalato orde di turisti, ignari dell’ultima trovata , che presto riceveranno a casa il conto della loro nefandezza ! . . . e chissà quanti altri complimenti all’ospitalità turistica lericina !!!!

parcheggio All’opposto concludiamo annotando che gli amministratori turistici di Deiva Marina (sempre provincia della Spezia), per favorire l’afflusso dei vacanzieri, hanno deciso di abolire il pagamento dei parcheggi pubblici nella cittadina per tutto il periodo primaverile con la consapevolezza che “qualche migliaio di euro in meno nelle casse comunali vale senz’altro un incentivo anche piccolo al rilancio turistico ed al sollievo degli operatori del settore” . . . che ci sia qualche cosa da imparare ?